• FTR Medical Devices

Mascherine Chirurgiche: Che tipo usare per proteggersi? Come si indossano?

Grazie alle mascherine chirurgiche ci si ammala di meno, e sembra che la carica virale del SARS-CoV-2 scenda del 30%. La comunità scientifica sostiene l'uso delle mascherine.

Studi recenti suggeriscono che queste potrebbero salvare la vita in diversi modi:

  • riducendo le possibilità di trasmettere e di contrarre il coronavirus.

  • riducendo la gravità dell'infezione se le persone contraggono la malattia.


Quanti tipi di mascherina esistono?


Esistono tre tipi di mascherina:

  • Dispositivi medici (DM)

  • dispositivi di protezione individuale (DPI)

  • Mascherine comunitarie

Le mascherine chirurgiche sono considerate un dispositivo medico (DM), indossate storicamente da medici e operatori sanitari. Chi indossa una mascherina chirurgica non solo non contamina l’ambiente operatorio ma protegge anche se stesso da eventuali schizzi di fluidi che possono venire a contatto con la propria bocca.

Le mascherine devono essere prodotte nel rispetto della norma tecnica UNI EN 14683 del 2019, infatti FTR Medical Devices ha tutte le certificazioni per vedere mascherine chirurgiche on line, visita lo shop https://www.mascherinechirurgiche.biz/shop

Le loro caratteristiche fondamentali sono:

  • la resistenza agli schizzi liquidi;

  • l’efficienza nel filtrare eventuale ingresso di batteri;

  • la pulizia da microbi.

I dispositivi medici sono monouso e col tempo si deteriorano. Se ne distinguono di tre tipi:

  • tipo I

  • tipo II

  • tipo II 2r (ovvero le uniche mascherine chirurgiche che resistono agli schizzi).

La tipologia di mascherina appartiene ai dispositivi di protezione individuale (DPI) e sono normate dal decreto legislativo 475/1992 e dalle norme UNI EN 149:2009.

Si distinguono tre tipi diversi, sulla base della loro capacità di filtraggio:

  • FFP1, che filtra almeno l'80% delle particelle di piccole dimensioni presenti nell'aria, e quindi poco efficaci nel proteggere da agenti patogeni;

  • FFP2, che filtra almeno il 94% delle particelle presenti nell'aria;

  • FFP3, che filtra almeno il 99% delle particelle presenti nell'aria e quindi impiegate in contesti con rischio di contagio elevato.

I dispositivi di protezione individuale proteggono l’utilizzatore da ciò che circola negli ambienti esterni, soprattutto da sostanze sotto forma di aerosol (ovvero goccioline di dimensioni molto piccole).

Le mascherine di comunità non rientrano né nel gruppo dei dispositivi medici né tantomeno in quello dei facciali filtranti o DPI. Queste mascherine “fai da te” possono essere prodotte secondo l’art.16 comma 2 del d.l. 8/2020. Dal punto di vista tecnico però per questo tipo di protezione non è prevista nessuna valutazione né da parte dell’Istituto Superiore di Sanità né dell’INAIL.

Proprio per questo motivo le mascherine di comunità non possono essere utilizzate in ambiente ospedaliero o per prestare assistenza in quanto mancano dei requisiti tecnici propri dei DM o dei DPI.

mascherine chirurgiche on line
Indossa correttamente la mascherina chirurgica

Come si indossa correttamente una mascherina?



  1. Prima di toccare la mascherina, bisogna lavarsi accuratamente le mani con acqua calda e sapone oppure con un gel a base alcolica.

  2. Posizionare la mascherina sul viso, coprendo accuratamente naso e bocca. Nel caso delle mascherine chirurgiche e dei DPI, sulla parte superiore c’è un filo metallico: facendo pressione con le dita, il filo metallico si modella adattandosi al naso, facendo sì che la mascherina aderisca per bene.

  3. Una volta indossata, evitare di toccare la mascherina perché in questo modo si corre il rischio di contaminare le mani.

  4. Finito l’utilizzo, togliere la mascherina toccando solo gli elastici e mai la parte davanti.

  5. Buttare la mascherina monouso in un recipiente che poi va immediatamente chiuso. Nel caso di una mascherina riutilizzabile oppure di quelle di comunità, lavarle ad alte temperature (60°).


Indossare la mascherina serve davvero?


Appena scoppiata la pandemia di Covid-19, non sapevamo come si diffondesse questo virus e, quindi, non eravamo nemmeno a conoscenza di quali potessero essere delle buone raccomandazioni per la salute pubblica. Fatto sta che man mano che il numero dei contagi aumentava, le scorte di qualsiasi tipo di strumento di protezione si sono esaurite, lasciando così scoperti anche gli stessi operatori sanitari.

Anche se la qualità delle prove scientifiche non è elevata, i dati disponibili indicano che le mascherine possono essere utili nel ridurre il rischio di diffusione della malattia.


Per la tua sicurezza, opta per un prodotto Made in Italy con le mascherine chirurgiche Varese della FTR Medical Devices che puoi trovare sul sito https://www.mascherinechirurgiche.biz/shop
mascherine chirurgiche Covid-19

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti