• FTR Medical Devices

Mascherine chirurgiche: problematiche, voci e falsi miti



Dall'inizio della pandemia sono purtroppo molte le teorie, le voci, i falsi miti e le fake news che sono nati ed hanno circolato sull'efficacia e la dannosità dell'utilizzo delle mascherine chirurgiche, provocando tra l'altro danni enormi in molti casi. Andiamo oggi a fare una breve analisi di questi e a rispondere alle domande più frequenti.


L’utilizzo prolungato delle mascherine può provocare danni?

La risposta della domanda è teoricamente si, ma sono in ogni caso i cosiddetti contro che non superano i pro. Possibile autocontaminazione, falso senso di sicurezza, rischio di trasmissione senza adeguata copertura del resto del viso e irritazioni cutanee sono effetti dati per lo più da comportamenti soggettivi e che si possono verificare soprattutto con l'utilizzo di mascherine non certificate e utilizzate in maniera errata. Non testimoniano in alcun modo la dannosità del dispositivo stesso.

Le mascherine chirurgiche possono causare avvelenamento da anidride carbonica? No, la loro funzione è quella di traspirazione e filtraggio, non di bloccaggio dell'aria. Sono molti gli studi che hanno analizzato la possibile alterazione degli scambi gassosi e la risposta è sempre stata no. Qualsiasi sensazione relativa è puramente soggettiva e per lo più influenzata dalle proprie percezioni.

L’uso della mascherina è efficace nel contenere la diffusione di infezioni?

Si, sono ormai molti gli studi che hanno tolto qualsiasi dubbio sull'argomento. I presupposti sono sempre l'utilizzo di mascherine certificate unito all'osservanza di tutte quelle che sono le disposizioni in materia.

Dove e perché nascono le incertezze sull’uso delle mascherine

Principalmente da Studi non approfonditi in periodi pandemici e dalla rete, dove purtroppo ancora non esiste un reale filtraggio delle notizie in base alla loro veridicità. La realtà è che molti studi hanno evidenziato come nella società odierna le notizie provenienti dalla rete risultino all'occhio di chi legge più affidabili rispetto a raccomandazioni di medici ed esperti di settore diffuse tramite gli appositi canali ufficiali.

All’inizio dell’epidemia di Covid-19 si pensava che indossare una mascherina avrebbe potuto rendere le persone più sicure e disinvolte: non è così, allora?

Riportiamo qui un estratto di un'intervista a Larry Chu, professore di Anestesiologia e direttore di un laboratorio specializzato di informatica e anestesia dell’università di Stanford in California. “C’è chi ritiene che indossare una maschera incoraggi le persone a toccarsi il viso e ad allentare la propria vigilanza rinunciando ad altre precauzioni di sicurezza come il distanziamento fisico e il lavaggio delle mani. In uno studio che abbiamo pubblicato da poco, abbiamo trovato risultati che vanno nel senso opposto. Indossare una maschera ricorda alle persone di continuare a essere cauti. Con una maschera, in realtà tocchi meno il viso. Le persone che soffrono di irritazione della pelle dovrebbero assicurarsi che la loro maschera abbia uno strato di tessuto traspirante, come il cotone, a contatto del viso e tutti dovrebbero cambiare la maschera se si bagna o si sporca”.

FTR Srl è un'azienda di produttrice di mascherine chirurgiche Como di qualità certificata Made in Italy a cui già tantissimi privati ed aziende si sono affidati per acquistare dispositivi di protezione da Covid - 19.